Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

3 novembre inaugurazione della mostra "Paisajes sin tiempo"

Data:

24/10/2022


3 novembre inaugurazione della mostra

Giovedì 3 novembre alle ore 19:00 presso il MUMART (Pasaje Dardo Rocha, via 7 e 49) si terrà l'inaugurazione della mostra "Paisajes sin tiempo"  di Gustavo Boggia, Jeremías Boggia e Stefano Boggia.

La mostra conta con l'auspicio del Consolato Generale d'Italia a La Plata.

 

flyer boggia

 

 

 

Nelle opere di Gustavo Boggia il tempo si ferma: spazi ampli, desertici, vecchi oggetti e orizzonti all’imbrunire.
Giorgio Morandi, Giorgio de Chirico, Mario Sironi, Carlo Carrà sono alcuni degli artisti a cui si lega Boggia sia in Italia che in Argentina.
Le influenze derivanti da un lungo soggiorno in Italia lo formarono artisticamente. Qui conobbe molti pittori e da ciascuno imparò qualcosa, riuscendo così a “costruire la sua storia": i viaggi in nave verso l’Europa, gli orizzonti sul mare, i cieli imponenti, tutte immagini che Boggia introdusse a livello concettuale nella sua pittura.

Jeremías Boggia, è nato nel 1993 a La Plata, dove vive e lavora.
Ha studiato presso la Facoltà di Arte dell’Università Nazionale di La Plata, dove lavora come disegnatore di interfacce visuali e artista digitale.
Da tempo realizza opere digitali di impianto concettuale e surrealista, distribuite in spazi e gallerie digitali. È presente con opere NFT in diverse piattaforme di collezionisti di arte digitale con il nome di Jeyarts.

Stefano Boggia è nato nel 2001 a La Plata, dove vive e studia presso la Facoltà di Arte dell’Università Nazionale di La Plata. Inoltre produce opere in formato digitale e si dedica alla pittura in forma tradizionale.
Ha già  tenuto diverse personali, tra queste una delle più importanti è la mostra tenuta nel 2012 nella Biblioteca López Merino.
Come artista digitale ha creato sfondi per le sue opere fotografiche.
Al momento frequenta il corso di Disegno Multimediale presso la Facoltà di Arte dell’Università Nazionale di La Plata.


879